PESCE ALL’ACQUA PAZZA

Ingredienti semplici per questo classico della cucina partenopea. Il pesce è da scegliere tra spigole, orate, gallinelle, saraghi, pezzogne… sarebbero quasi d’obbligo i pomodorini del piennolo, ma potete usare ciliegini, pachino o altri. È ovviamente la mia personale versione di questo piatto, ma vi posso assicurare che oltre a essere veloce da preparare è anche squisito. Intanto io lo cuocio al forno e non sulla fiamma e l’aggiunta di aceto da a questo piatto una sferzata di energia. Fate pulire e squamare il pesce dal vostro pescivendolo e il lavoro sarà ancora più veloce. Servitelo con tanto pane perché il sughetto merita.

Ingredienti per 4 persone

4 orate di circa 300 gr l’una, pulite e squamate bene

10 pomodorini del piennolo tagliati in 4 parti o ciliegini

2 dita di bicchiere di aceto di vino bianco, il resto fino all’orlo del bicchiere di acqua

5-6 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

4-5 spicchi di aglio schiacciati

1 peperoncino privato dei semi e tritato

Qualche rametto di prezzemolo

Sale e pepe q.b.

1 teglia da forno di 40×30 o sufficiente a fare in modo che il pesce stia in un solo strato.

Forno preriscaldato a 180°C.

Fatevi pulire e squamare il pesce dal vostro pescivendolo di fiducia, questo vi eviterà di dover ripulire dalle squame che saltano da tutte le parti.

La ricetta è semplicissima, dovete solo accendere il forno e nel frattempo che arriva alla caloria desiderata, voi non dovete fare altro che sistemare in pesce nella pirofila, unire gli spicchi di aglio, i pomodorini, il prezzemolo, il peperoncino, salare, pepare.

Unite l’acqua e aceto e per finire versare l’olio direttamente sul pesce in modo da ungerne la superficie. Infornare per 20-25 minuti. Tutto qui!

Se volete cucinare il pesce già filettato e lo sapete fare (o il pescivendolo lo fa per voi) con le lische fate un fumetto (brodo di pesce) che userete al posto dell’acqua. Tenete presente che i tempi di cottura saranno dimezzati, quindi cuoceranno massimo 15 minuti.

Servite con tanto pane.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *