VITELLO ALLA CATALANA

Ottimo piatto a base di vitello, salsiccia piccante e pomodori, il tutto insaporito con vino bianco, cipolle, aglio e olive verdi e nere. Io metterò solo le patate, ma l’aggiunta delle verdure è a vostro personale gusto o disponibilità. In genere si uniscono patate novelle (500 gr), cipolline (100 gr), carciofi (2 puliti e tagliati a spicchi). In spagna si usa, in inverno, aggiungere anche qualche castagna. Le patate, i carciofi e le cipolline verranno aggiunte alla fine, negli ultimi 15-20 minuti di cottura, le cipolline però andranno prima rosolate in padella o più semplicemente unendo un barattolo, ben sgocciolato, di cipolline in agrodolce. Per la preparazione impiegherete solo pochi minuti e poi cottura lenta e con coperchio, questo tipo di ricette non impegna, basterà una rigiratina di tanto in tanto.

Ingredienti per 4 persone

800 gr di polpa di vitello o vitellone a cubetti di 5 cm

½ kg di piccole patate novelle o patate tagliate a pezzi di circa 5 cm

600 gr di pomodori pelati e privati dei semi o una scatola di pelati

1 cipolla affettata molto fine

200 gr di salsiccia piccante tagliata a fette (chorizo)

100 gr di olive verdi snocciolate

100 gr di olive nere snocciolate

1 bicchiere di vino bianco secco

1 spicchio di aglio tritato

5 cucchiai di olio d’oliva

250 ml di brodo anche di dado

Sale e pepe q.b.

1 tegame di coccio o acciaio a triplo fondo o antiaderente da 22-24 cm di diametro con coperchio.

Mettete nel tegame olio e fate imbiondire la cipolla insieme alla carne e l’aglio tritato o spremuto con l’apposito attrezzo.

Quando il tutto sarà ben rosolato, bagnate con il vino. Mescolate, fate ridurre della metà poi unite i pomodori sminuzzati, sale e pepe, infine aggiungete brodo fino a coprire il tutto.

Portate a bollore quindi coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco molto basso per circa 3/4 d’ora, aggiungendo altro brodo se necessario.

Trascorso il tempo, controllate la cottura della carne e se risulta morbida, unite la salsiccia, le olive bianche e nere e le patate, lasciate cuocere ancora 15-20 minuti o finché le patate risulteranno tenere, aggiustate di sale e pepe.

Servite ben caldo con del buon pane.      

Nel caso voleste unire anche le cipolline, procedete così: mettete due cucchiai di olio in un padellino, fate rosolare le cipolline a fuoco medio, devono prendere un bel colore dorato o come ho detto sopra le potete sostituire con cipolline in agrodolce ben scolate.

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *