PASTA CON POLPETTINE AL MARSALA E PANNA

Penserete che sono fissata con il marsala e che lo piazzo da tutte le parti, in parte è così, perché lo adoro, ma in realtà facevo queste polpettine con il vino, poi un giorno che non avevo bottiglie aperte ho messo il marsala e il risultato mi ha davvero soddisfatta.

Ingredienti per 4 persone

400 gr di rigatoni

4 cucchiai di parmigiano grattugiato

40 gr di burro

Per le polpettine

300 gr di carne macinata di manzo

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

1 uovo grande

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 panino (solo la mollica)

Poco latte

Poca farina

Sale e pepe q.b.

Per la salsa

200 gr di panna a basso contenuto calorico

½ bicchiere di marsala secco

2 cucchiai di olio d’oliva

1 dado da brodo

50 gr di burro

1 padella antiaderente e dal bordo alto di 22 cm di diametro provvista di coperchio

Fate ammollare la mollica del panino con il latte, strizzatelo bene e mettetelo in una ciotola con la carne il parmigiano, il prezzemolo, l’uovo, condite di sale e pepe. Impastate bene, quindi formate con il composto delle polpettine poco più grandi di una ciliegia, infarinatele leggermente.

Adesso vi semplifico l’operazione: spolverizzate (usante un colino con dentro 1 cucchiaio di farina), un foglio di carta, man mano che fate le polpettine mettetele sulla farina. Quando sono tutte fatte, prendete su due lati la carta e tirate da destra a sinistra e al contrario, facendo rotolare le polpettine che si infarineranno in 3 secondi.

Fate sciogliere, nella padella il burro con l’olio, e mettete a rosolare le polpettine. Non si devono colorire solo fare una rigirata. Irrorate il tutto con il bicchiere di marsala, aggiungete anche il dado e dopo qualche secondo, versate nella padella la panna. Mettete il coperchio, abbassate la fiamma e fate cuocere per 5-6 minuti.

Cuocete i rigatoni, scolateli, conditeli con il burro e il parmigiano, versateci sopra le polpettine, rigirateli bene e serviteli caldi.

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *