GAMBERI ALLO CHARDONNAY

Potete servire questi gamberi sia come secondo per 4 persone, che come antipasto per 8 persone. Quello che non deve mancare è tanto pane per accompagnare. Non dimenticate di mettere in tavola del buon pane o tanti crostini, perché il sughetto lo merita davvero.

Ingredienti per 4-6 persone

1 kgdi gamberi interi

2 peperoncini freschi

5 cucchiai di olio d’oliva

250 ml di (o altro vino bianco)

2 cucchiai di prezzemolo tritato

1 mestolo di brodo di gamberi

4 spicchi di aglio a fettine

Per il brodo di gamberi

Teste di gamberi

2 spicchi di aglio schiacciati

3 cucchiai di olio d’oliva

100 ml di vino bianco secco (meglio se lo stesso dei gamberi)

Sale e pepe q.b.

Sale q.b.

Usate una tegame basso ma abbastanza larga.

Un tegamino per la cottura delle teste.

Per prima cosa staccate la testa ai gamberi. Mettete l’olio e l’aglio nel tegamino e, appena è imbiondito, unite le teste dei gamberi. Lasciatele rosolare per un paio di minuti poi versate il vino, lasciate sfumare, aggiungete mezzo bicchiere di acqua e lasciate cuocere per circa ½ ora. Mentre le teste cuociono, cercate di schiacciarle. Alla fine della cottura filtrate il tutto con un colino e spremetele bene con il mestolo per ricavare la parte più saporita che si trova all’interno delle teste.

Tenete il brodo da parte. Togliete il budellino sabbioso (basterà tirarlo dal davanti dove avete staccato la testa).

Adesso avete pronto il brodo e i gamberi, che tra parentesi potete preparare anche con qualche ora di anticipo.

Mettete l’olio nel tegame con l’aglio e il peperoncino (privato dai semi e affettato), lasciate imbiondire a fuoco basso, versate nella pentola i gamberi, alzate il fuoco al massimo, quindi fate cuocere per un paio di minuti finché i gamberi non cambiano colore e diventano rosa.

Unite il vino e portate a bollore. Aggiungete anche un bicchiere di brodo di gamberi, 1 cucchiaio di prezzemolo e lasciate cuocere solo 1 minuto ancora.

Versate nel piatto da portata, guarnite con il restante prezzemolo e servite con abbondante pane casereccio o con crostini di pane fritto o tostato al forno.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *