SCONES CON OLIVE NERE POMODORI SECCHI E FETA

Gli scones sostituiscono ottimamente il pane, certo non è il classico pane lievitato che si compra in panetteria e non si conservano più di una giornata (si conservano bene solo se congelati), però provate a farli e vedrete quanto sono apprezzati. L’ho già detto nella ricetta precedente degli scones, ma è bene ricordarlo, gli ingredienti non vanno mai impastati bensì solo amalgamati e compattati altrimenti risultano duri. Vi consiglio di metteteli a raffreddare sulla gratella se li desiderate croccanti o in un panno se li preferite morbidi.

Ingredienti per circa 20 scones

2 tazze (300 gr) di farina addizionata con il lievito (autolievitante)

100 ml di latte intero

100 ml di acqua

3 cucchiai di olio dai pomodori secchi

1 cucchiaino di sale fino

10-12 olive nere denocciolate e tagliate a metà o a quarti

100 gr di feta tagliata a pezzetti

5-6 pomodori secchi all’olio tagliati a pezzetti

3-4 rametti di timo o maggiorana o origano fresco o1 cucchiaino secco

Forno preriscaldato a 220°C.

1 placca da forno leggermente unta.

1 tagliapasta del diametro di 5-6 cm.

Per prima cosa mettete a riscaldare il forno e preparate la placca.

In una grande terrina setacciate la farina, unite i pomodori, la feta, il sale, le foglioline di timo e le olive, versate l’olio a filo su tutti i componenti e mescolate delicatamente.

Nel bicchiere misuratore unite il latte, l’uovo e l’acqua, sbattete bene con un frustino, poi fate al centro della farina la fontana e versate metà del liquido, mescolate con le punte delle dita di una mano a formare un cerchio. Fate questa operazione velocemente, dovete solo compattare non impastare, altrimenti gli scones risulteranno duri.

Dovete ottenere un impasto bello umido, quindi se occorre versate ancora del liquido (il resto serve per glassare gli scones), e quando si sarà ben compattato e si sarà formata una pasta versatelo sulla spianatoia infarinata con la stessa qualità di farina.

Rigiratela facendola rotolare con le mani, quindi compattatela, poi, sempre con le mani o con il matterello appiattitela allo spessore di circa2 cm. tagliatelo con una formina rotonda di 5-6 cmdi diametro o tagliatelo a quadratini o a triangoli.

Spennellate la superficie con il liquido messo da parte e infornate per 10-12 minuti. Quando sono cotti metteteli a raffreddare sulla gratella.

Mi piace servirli vicino alle uova strapazzate per  merenda.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *