RISOTTO CON SALSICCE ALLO ZAFFERANO

Per cucinare il risotto in genere bisogna stare li a rigirare e ad aggiungere il brodo un mestolo per volta, e questo fino a che non è cotto. Io metto i dadi e l’acqua bollente, metto il coperchio e lo lascio cuocere. A fine cottura lo manteco con il burro e il parmigiano e il piatto è pronto. So che non è il metodo classico, ma il risultato non cambia molto. 

Ingredienti per 4 persone

400 gr di riso per risotto

400 gr di cervellata o luganega spellata e fatta a pezzi

2 cucchiai di olio d’oliva

20 gr di burro + 30 gr per mantecare il risotto

2 cipolle piccole tritate

½ bicchiere di vino bianco secco

2 bustine di zafferano

4 cucchiai di parmigiano + qualche scaglia per servire

3 dadi gusto classico

1 tegame a triplo fondo da 22 cm di diametro con coperchio.

Per prima cosa mettete a bollire 1 litro di acqua, se avete il bollitore farete prima.

Nel frattempo unite nel tegame l’olio il burro e le cipolle tritate e a fuoco medio fate andare per un minuto o due fino a che la cipolla diventerà lucida e trasparente. Aggiungete la salsiccia, alzate il fuoco e fate rosolare per 4-5 minuti, poi unite il riso, rigirate fino a quando il riso non sarà leggermente tostato e ben ricoperto di condimento.

Bagnate con il vino, e rigirate fino a quando il vino sarà evaporato, quindi aggiungete i dadi e 800 ml l’acqua bollente, date una sola rigirata, appena riprende il bollore coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fuoco basso per 20 minuti, senza rigirare.

Trascorso il tempo di cottura aggiustate di sale e di pepe, quindi sciogliete lo zafferano in mezzo bicchiere di acqua calda e versatelo nel riso, amalgamate bene. Controllate la densità, il risotto deve risultare cremoso.

Spegnete, e con il cucchiaio di legno girate il risotto con energia, poi unite il burro e il parmigiano, date ancora una buona rigirata. Servite con le scaglie di parmigiano.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *