POLPETTE DI PESCE

Non amo molto il pesce surgelato, però può essere ottimo se ben cucinato e questa ricetta ve ne permetterà un buon utilizzo. Andrà prima lessato, ma siccome non ha un grande sapore, il brodo lo aromatizzeremo. Per fare queste polpette potrete anche utilizzare pesce avanzato da altre preparazioni. Sono polpette deliziose e piaceranno molto a grandi e piccini. 

 Ingredienti per 5 persone

1 kg di merluzzo o nasello o altro pesce bollito

3 uova intere

100 gr di pan grattato non troppo secco

100 gr di caciocavallo grattugiato

2 cucchiai di parmigiano grattugiato

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

Olio d’oliva per friggere, non è necessario che sia extra vergine

Sale e pepe q.b.

Per la cottura del pesce

3-4 bucce di limone

gambo di prezzemolo

2-3 spicchi di aglio

sale e pepe q.b.

Una padella per la frittura.

Nel caso voleste riutilizzare del pesce che vi è avanzato, ricordate che servono all’incirca 700 gr di pesce già pulito. Perciò regolatevi e, se risultasse poco, potete unirlo ad altro pesce bollito.

Mettete il merluzzo in un tegame basso, largo a sufficienza per tenere il pesce (ancora surgelato) in un unico strato, copritelo con acqua, unite qualche gambo di prezzemolo, 3-4 bucce di limone (solo la parte gialla), 2-3 spicchi di aglio, sale e pepe.

Lasciate bollire, poi mettete il coperchio, abbassate il fuoco e lasciate cuocere per circa 20 minuti se sono piccoli, 30 minuti se sono quelli grandi

Sminuzzate bene con le mani il pesce che avete bollito e spinato bene. Aggiungete il resto degli ingredienti. Impastate il tutto e formate le polpette, così come di solito procedete per le polpette di carne.

Mettete l’olio nella padella, fatelo scaldare bene, friggete le polpette di pesce fino a quando non avranno preso un bel colore brunito. Scolatele e mettetele su un foglio di carta da cucina, in modo che perdano l’olio in eccesso.

Servite su insalata verde o con contorno di verdure al limone.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *