PICCOLI FIORI DI PASTA DI MANDORLE

Sono pasticcini di una semplicità disarmante, vedrete che impiegherò più tempo io a spiegare che voi a farli. Io li ho imparati quando lavoravo in pasticceria. Vi posso garantire che perderete tempo solo per metterli sulla placca del forno. Un tempo bisognava sbucciare, asciugare in forno a 50°C, poi tritare le mandorle, ma per fortuna oggi vendono la farina di mandorle già pronta. Per chi non trovasse la farina di mandorle darò un piccolo suggerimento; prima di metterle nel mixer con metà dello zucchero della dose, congelate le mandorle, questo eviterà che si surriscaldino durante la lavorazione e che caccino l’olio, se questo succedesse non avrete una farina ma una poltiglia oleosa e inutilizzabile. La farina ottenuta va setacciata con un setaccio a maglia media (non sottile) e le parti più grossolane vanno raffreddate in freezer e rimacinate con altro zucchero.


Ingredienti per circa 40 pastine

250 gr di farina di mandorle (si trova facilmente nei

negozi specializzati)

250 gr di zucchero a velo

La buccia grattugiata di 1 limone

Circa 2 bianchi d’uovo

Qualche ciliegia rossa e verde candite, un pezzo di

scorza d’arancia candita o qualche pinolo o

mandorle o nocciola per guarnire a piacere

1 placca da forno foderata con carta forno.

Forno preriscaldato a 180°C.

Mettete in una ciotola la farina di mandorle, lo zucchero a velo e la buccia del limone. Battete leggermente gli albumi e uniteli, poco per volta al resto degli ingredienti nella ciotola (di solito bisogna metterli tutti).

Vedrete che inizialmente sembreranno insufficienti, ma continuando a girare con il cucchiaio il tutto si amalgama. Dovete ottenere alla fine la consistenza di un purè abbastanza sodo. Quindi a meno che non abbiate altra farina di mandorle per rimediare, unite l’albume solo se necessita.

Sistemate nella sacca da pasticcere una bocchetta spizzata, poi mettete l’impasto ottenuto e formate i piccoli fiori sulla teglia e decorateli a piacere con mezze ciliegine, pezzetti di frutta candita o di frutta secca. Se non avete a disposizione la sacca da pasticciere, basterà fare delle palline della grandezza di una grossa noce, schiacciarle un po’ e decorare. Solo quando avrete finito questo lavoro, accendete il forno, perché le pastine vanno fatte asciugare per un’ora circa all’aria.

Quando il forno è caldo infornate per circa 10 minuti o finché non saranno imbiondite.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.