PENNE ALLA CACCIATORA

Potete usare pollo, tacchino, agnello, capretto, coniglio e il risultato sarà sempre ottimo. Come pasta io uso le penne, ma potete usare tagliatelle all’uovo o altra a gusto vostro. Piatto ricco di sapore, da servire seguito formaggi e insalata, si prepara in poco più di mezz’ora, quindi una buona risorsa per chi non ha molto tempo a disposizione, ma ama fare inviti. Questa portata è perfetta per una cena rustica e informale con amici o parenti.

Ingredienti per 4 persone

4 sovracoscie di pollo spellate, disossate e tagliate a bocconcini di 3-4 cm circa

1 grossa cipolla affettata

100 gr di pancetta affumicata tagliata a listerelle (o pancetta stagionata)

2 cucciai di olio extravergine d’oliva

½ bottiglia di passata di pomodoro

1 bicchiere di vino bianco o marsala secco

200 gr di funghi champignon tagliati a fettine o 30 gr di funghi secchi

1 dado da brodo ai funghi

2-3 foglie di alloro

1 rametto di timo o di origano fresco oppure ½ cucchiaino secco

Sale e pepe q.b.

1 padella di 22 cm di diametro, con i bordi alti, antiaderente e con coperchio.

Mettete sul fuoco la padella con l’olio e la pancetta, lasciatela imbiondire, quindi unite tutti i bocconcini di pollo, salate e pepate e fateli rosolare su tutti i lati a fuoco alto.

Quando saranno ben rosolati, toglieteli e metteteli in una ciotola, usate il cucchiaio forato, perché il condimento deve rimanere nella padella. Nella padella con il condimento rimasto, mettete la cipolla e a fuoco vivo fatela imbiondire rigirandola spesso, bastano 5-6 minuti.

Imbiondita la cipolla, unite i funghi e sempre a fuoco alto lasciateli saltare per altri 4-5 minuti. Rimettete in padella il pollo e la pancetta, aggiungete anche le foglie di alloro, il dado ai funghi, il timo, spruzzate la metà del vino (o marsala) e lasciate sfumare per un minuto o due.

Aggiungete la passata di pomodoro e mezzo bicchiere di acqua bollente (se avete l’acqua dei funghi secchi unite quella).

Appena incomincia a bollire abbassate il fuoco a medio, mettete il coperchio e fate cuocere per una ventina di minuti, avendo cura di rigirare di tanto in tanto.

Togliete il coperchio e se risultasse troppo liquido, lasciate evaporare a fuoco sostenuto.

Nel frattempo mettete sul fuoco la pentola della pasta.

Quando la cacciatora incomincia a sfrigolare, unite il rimanente vino lasciate sfumare ancora un paio di minuti.

Scolate la pasta e conditela con parte del sugo e servite sopra il pollo con i funghi e parmigiano. 

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *