CROCCHETTE DI PATATE CON PROVOLA E SALAME

Le crocchette di patate, calde, filanti, sfiziose… a Napoli si chiamano semplicemente “crocchè”. Possono essere servite come antipasto, come piatto a sè o come contorno (in questo caso si fanno più piccole). Comunque le vogliate servire, di sicuro piaceranno a tutti. Sono semplici da fare, basta seguire qualche piccola regola, come la grandezza delle patate o la cottura di queste, che una volta preso il bollo vanno cotte a fuoco basso per non farle rompere, perché assorbirebbero acqua. Fate poi molta attenzione nella fase della panatura, perché se non risulta compatta e uniforme le crocchette si aprirebbero in frittura, assorbendo molto olio e facendo uscire la provola.

Ingredienti per 4 persone

1 kg di patate di media grandezza e tutte della stessa misura

4 rossi d’uova (i bianchi teneteli da parte per la panatura)

50 gr di parmigiano grattugiato

1 cucchiaio di prezzemolo tritato finemente

150 gr di mozzarella tagliato a bastoncini

50 gr di salame tagliato a pezzettini piccoli

Olio di semi

Pane grattugiato, sale e pepe q.b.

Una padella per  i fritti con il bordo abbastanza alto.

Per una buona riuscita, è meglio usare patate piccole, che in circa 20 minuti arrivano a cottura. Mettete le patate nella pentola, coprite di acqua fredda, unite il sale necessario e portate a bollore. Quando incomincia a bollire, abbassate il fuoco e lasciate cuocere per circa 20 minuti, controllate la cottura infilando nella patate i rebbi di una forchetta o uno spiedino.

Sbucciatele ancora calde e schiacciatele con l’apposito utensile. Lasciate intiepidire poi unite poco  sale, il pepe macinato fresco, il prezzemolo, il parmigiano e solo i rossi d’uovo (gli albumi serviranno per la panatura). Impastate bene tutti gli ingredienti, controllate di sale, poi con l’impasto formate delle crocchette poco più grandi di una salsiccia, mettendo al centro un bastoncino di provola e un poco di salame.

Compattate dandogli la forma solita.

Passate le crocchette prima negli albumi, che avrete sbattuto con un pizzico di sale, poi nel pane grattato, fatele friggere in abbondante e caldissimo olio finché saranno dorate.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *