CRAUTI SOTT’ACETO

Sono una vera risorsa in casa, accompagnano benissimo salsicce di maiale, wurstel, hamburger e costolette di maiale. Si conservano per circa 2 mesi in dispensa. Vi consiglio, quando li utilizzate, di spremerli un poco per eliminare l’aceto in eccesso. Potete inoltre ripassarli per un paio di minuti in padella.


Ingredienti

1 cavolo verza da 1 kg e ½  tagliata molto sottilmente

100 gr di sale fino

1 litro di aceto di mele

3 spicchi di aglio a fettine

2 peperoncini privati dei semi e affettati

1 cucchiaio di origano

1 cucchiaio di bacche di ginepro

2 barattoli di vetro da 1 litro provvisti di coperchio.

Avrete bisogno della mandolina per affettare la verza.

Se non disponete di una mandolina, con un coltello affettate molto sottilmente la verza. Sistematela in una capiente ciotola, facendo strati di verza e di sale, metteteci sopra un piatto con un peso, poi  coprite tutto con un panno pulito e lasciate marinare per 24 ore.

Trascorse le 24 ore, risciacquate bene sotto l’acqua corrente, quindi strizzatelo con le mani e  rimettetelo nella ciotola conditelo con l’origano, l’aglio, peperoncino e ginepro. Rigirate bene con le mani poi sistematelo nei barattoli di vetro.

Versate l’aceto in una casseruola e portate a bollore. Versate l’aceto bollente sui crauti e chiudete.

Lasciate riposare per 24 ore prima di consumarli.

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

One Response to CRAUTI SOTT’ACETO

  1. mteresa says:

    cjao Anna
    questi crauti si possono fare in agrodolce mettendo dello zucchero nell’aceto?
    io li adoro ,ma ho il terrore del botulino. non hanno bisogno di essere bolliti?
    grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *