CHUTNEY DI POMODORI E PEPERONI

È un perfetto equilibrio tra dolce e acido, da usare per accompagnare formaggi, carne arrosto, lessa o alla brace, wurstel e salsicce. Il sapore ricorda molto il ketchup, ma io lo trovo anche più buono. Certo il fatto che cuoce 3 ore potrebbe scoraggiare, ma faccio presente che non dovete stare li a guardare mentre cuoce, basta rigirarla di tanto in tanto. Per sterilizzare i vasetti di vetro, basterà bollirli per 10 minuti in una pentola con sotto il fondo uno straccio. Per evitare che bollendo si urtino e crepino, arrotolateli in stracci. Se avete la lavastoviglie, meglio ancora, perché li potete sterilizzare senza problemi. La pentola che uso quando preparo le conserve, ha un diametro di 32 cm, è molto importante che sia così larga, perché i liquidi potranno evaporare più velocemente, senza così alterare il gusto del prodotto.

Ingredienti per circa 3 kg di prodotto

250 gr di pomodori secchi

2 kg di pomodori maturi

1 kg di cipolle tritate

2 grossi peperoni rossi

4 spicchi di aglio

4 peperoncini

250 gr di muscovado

600 ml di aceto di mele

1 cucchiaino di coriandolo in polvere

½ cucchiaio di senape di digione

1 cucchiaino di sale

La pentola grande per marmellate e conserve da 30-35 di diametro.

Vasetti di vetro con tappo a vite ben sterilizzati.

Il lavoro e molto semplificato dall’uso del mixer (che in cucina non deve mai mancare), perché il tutto va tritato.

Per prima cosa mettete i pomodori secchi a bagno in acqua calda per almeno ½ ora.

Nel frattempo lavate e pulite i peperoni, togliete il picciolo e i semi, poi tagliateli a pezzi e metteteli insieme ai peperoncini (ovviamente togliete i piccioli) nella ciotola del mixer, sminuzzateli, senza però esagerare, non dovrà assolutamente diventare una poltiglia, ma dovrà rimanere a piccoli pezzi, quindi versate nella pentola.

Fate la stessa cosa con le cipolle e gli spicchi di aglio, poi con i pomodori secchi tolti dall’acqua e strizzati, infine sminuzzate i pomodori freschi, che non vanno ne spellati ne vanno eliminati i semi.

Unite nella pentola anche lo zucchero, l’aceto, il sale, la senape e il coriandolo. Mettete sul fuoco alto finché non comincia a bollire, poi abbassate il fuoco a medio e lasciate cuocere senza coperchio per circa 3 ore, avendo cura di rigirare di tanto in tanto.

Se vedete che tende ad attaccare, vuol dire che la fiamma è ancora troppo alta e quindi va abbassata ancora un poco.

Dopo le tre ore, il composto sarà ridotto di circa la metà e risulterà quasi privo di acqua.

Per vedere se la densità è giusta fate questa prova; con il dorso del cucchiaio fate un solco profondo un centimetro circa, e se in questo si concentra subito del liquido, vuol dire che deve ancora cuocere ed asciugare.

Quando la salsa avrà la giusta densità, versatela ancora bollente nei barattoli e chiudete.

Si conserva per diversi mesi in luogo fresco.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *