BOMBE ALLA CREMA

Allora, chi non ha mai mangiato una bomba alla crema? Penso nessuno, ma quanti le sanno fare? Vi voglio dare una ricetta davvero buonissima e facile da fare. E’ chiaro che essendo dolci che hanno bisogno di lievitare e che poi vanno fritti, non sono veloci, comunque ne vale la pena. Sono buone sia con la crema che senza.

Ingredienti

300 gr di farina 00

20 gr di lievito di birra

50 gr di burro a temperatura ambiente

1 uovo intero e 2 rossi

20 gr di zucchero semolato

100 ml di latte intero

2 cucchiai di Brandy

La buccia grattugiata di un limone

Crema pasticcera

500 ml di latte intero

2 grosse uova intere

140 gr di zucchero semolato

60 gr di farina 00

2 scorzette di limone fresco

Per guarnire

150 gr di amarene o ciliegie sciroppate

Zucchero semolato

Olio di semi per la frittura

Un tagliapasta rotondo di 7 cm di diametro.

Intiepidite il latte (non più di 28°C) e in questo fate sciogliere un cucchiaino di zucchero e il lievito, aiutandovi con una frusta o con una forchetta. Lasciate che riposi per qualche minuto, fino a quando si formerà una leggera schiumetta sopra.

Unite tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorateli finché non si saranno amalgamati. Togliete dalla ciotola, versate sul piano di lavoro e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e morbido (basteranno 10 minuti).

Quando l’impasto sarà pronto, mettetelo in una ciotola coperta con pellicola da cucina e lasciate lievitare fino a quando non avrà raddoppiato di volume.

Mentre l’impasto cresce, preparate la crema. Mettete nella pentola lo zucchero e le uova intere e montatele con la frusta elettrica finché saranno diventate chiare e spumose. Unite la farina e continuate ad amalgamare con la frusta finché la farina sarà completamente incorporata.

Adesso versate nelle uova tutto il latte e le bucce di limone, mettete sul fuoco e a temperatura media portate a bollore, sempre continuando a rigirare con un frustino. Quando vedete che bolle, abbassate a minimo il fuoco e fate sobbollire per 2-3 minuti, sempre mescolando.

Quando sarà pronta versatela in una ciotola e lasciatela freddare. Per evitare che si formi la patina sopra, prendete un pezzo di pellicola da cucina e fatela aderire direttamente sulla crema.

Adesso l’impasto sarà lievitato stendetelo con il matterello all’altezza di circa 1 cm e ½ . Con il tagliapasta rotondo da7 cm ritagliate dei dischetti di pasta e metteteli a lievitare su un panno leggermente infarinato (distribuitela con un setaccino), coprite con un panno pulito e fateli lievitare ancora finché non avranno di nuovo raddoppiato di volume. Ovviamente i ritagli vanno riuniti e ritagliati fino ad esaurimento, però li friggerete per ultimi.

Mettete sul fuoco una padella con abbondante olio (almeno un quantitativo pari a 2 dita, perché devono galleggiare) e, quando sarà caldo, prendete delicatamente i dischi di pasta e adagiateli nell’olio e friggeteli a fuoco medio, prima dal lato che stava sopra, poi l’altro, quello che poggiava sul canovaccio.

Quando saranno dorati scolateli bene su carta da cucina, poi metteteli subito nello zucchero semolato.

Completata la frittura, con una forbice tagliate su un lato della bomba in senso orizzontale a formare una tasca e in questa, usando la sacca da pasticcere, mettete un poco di crema, qualche amarena (o ciliegia) e servite.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *