ARROSTO MORTO DI MAIALE AL MARSALA

L’arrosto morto si fa con qualsiasi carne o volatile. Si definisce morto perché cotto in pentola invece che al forno, quindi si tratta di una cottura in umido che va fatta a fuoco moderatissimo, addirittura con lo spargifiamma. Questo permette alla carne di conservare i succhi e di risultare alla fine, tenerissima. Per il maiale mi piace usare il Marsala, perché trovo che ci sta meglio del vino, ma potete anche usare vino bianco.

Ingredienti per 4 persone

1 kg di arista di maiale (L’arista è la parte del lombo di maiale,

quella da cui si ricavano le costolette con l’osso)

1 bicchiere di marsala secco (250 ml)

4 cucchiai di olio d’oliva

20-30 gr di burro

1 grossa cipolla affettata grossolanamente

1 grossa carota affettata

2 coste di sedano tagliato a pezzetti

2-3 rametti di rosmarino

1 rametto di salvia

2-3 foglie di alloro

1 cucchiaino di brodo granulare alla carne o un dado

Sale e pepe q.b.

Una pentola della giusta dimensione e dal triplo fondo o una pentola di terracotta.

1 padella antiaderente.

Per iniziare preparate sedano, carota e cipolla. Versate l’olio nella padella, quando sarà diventato caldo unite il pezzo di carne e rosolatelo bene tutto intorno (si chiama sigillatura e serve a non far perdere liquidi alla carne in fase di cottura).

Togliete la carne e sistematela nel tegame e nella padella mettete le verdure, le foglie di alloro, la salvia e il rosmarino. Rosolatele a fuoco vivace finché non saranno appassite e leggermente colorite.

Mettete anche le verdure nel tegame insieme alla carne. Versate il Marsala nella padella dove avete rosolato la carne e le verdure, rigirate per declassare, poi unite anche questo nel tegame.

Per ultimo unite il brodo granulare, il pepe e poco sale (c’è già il brodo granulare). Portate a bollore, quindi incoperchiate, abbassate la fiamma al minimo e lasciate cuocere per circa 1 ora avendo cura di rigirare in modo da avere una cottura omogenea.

State attenti che non bolla forte, deve solo sobbollire, nel caso potete usare uno spargifiamma.

Quando l’arrosto sarà cotto, fatelo riposare sul tagliere coperto con un foglio di alluminio, per tenerlo al caldo, e intanto togliate le foglie di alloro, la salvia, il rosmarino e frullate le verdure con  tutto il loro brodo, fino ad ottenere una salsa, della giusta densità. Assaggiate e nel caso aggiustate di sale e pepe.

Tagliate a fette sottili la carne e disponetela sul piatto di portata. Mettete poca salsa sulla carne, per una buona presentazione e la restante in una salsiera da servire a parte.

 

This entry was posted in ricette di mamma anna. Bookmark the permalink.

One Response to ARROSTO MORTO DI MAIALE AL MARSALA

  1. questa ricetta mi sembra deliziosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *